Regione Lombardia cancella la gara per i presidi per stomia. La FAIS: atto importante per i diritti degli stomizzati. Lombardia esempio per le altre Regioni.

//Regione Lombardia cancella la gara per i presidi per stomia. La FAIS: atto importante per i diritti degli stomizzati. Lombardia esempio per le altre Regioni.

Regione Lombardia cancella la gara per i presidi per stomia. La FAIS: atto importante per i diritti degli stomizzati. Lombardia esempio per le altre Regioni.

Con una nota inviata dalla Direzione Generale della Regione Lombardia ad ARIA, l’Azienda Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti, si invita quest’ultima a ritirare la gara per i dispositivi per la stomia. Finalmente arriva una buona notizia per più di quindicimila stomizzati lombardi che, attraverso le associazioni pazienti, avevano chiesto a gran voce il ritiro del bando di gara ed il rispetto di quanto previsto dai LEA ed in particolare nell’allegato 11, articolo 1, comma 4 dove il legislatore aveva ben messo in evidenza che per questa categoria di dispositivi si doveva procedere attraverso strumenti di acquisto diversi dalla gara.

Si dovrebbe così chiudere una fase che ha visto anche momenti di criticità dettati soprattutto dalla paura di vedere non riconosciuti i diritti fondamentali e di vedere molto ridimensionato il principio della libera scelta del presidio più appropriato da parte delle persone stomizzate.

“Con questo atto la Lombardia diventa un esempio virtuoso di amministrazione responsabile che potrà essere di esempio per le altre Regioni italiane dove le criticità legate alle gare sono ancora in essere, commenta il presidente FAIS Pier Raffaele Spena. Alla fine, ha prevalso il buon senso e sono state riconosciute le specifiche esigenze delle persone con stomia”.

“Tale decisione, sottolinea Marina Perrotta, past president FAIS, oltre a dimostrare la giusta sensibilità ed attenzione verso le persone stomizzate, è testimonianza di buona amministrazione per la corretta applicazione del DPCM 12 gennaio 2017”.

Inoltre, è notizia di questi giorni l’istituzione di un gruppo di lavoro Regione-Associazioni Pazienti sulla prescrizione ed erogazione dei dispositivi per pazienti stomizzati. Archiviata quindi la gara, si inizia a lavorare per assicurare alle persone stomizzate un servizio efficiente ed in linea con le aspettative.

Ma mentre in Lombardia una situazione sembra vicina, non è così nel resto d’Italia. In Toscana, Marche e Liguria, per esempio, la politica ha deciso di dare mandato alle rispettive centrali di acquisto per la pubblicazione di gare per l’acquisto di dispositivi per stomia e accessori. Anche qui però le associazioni pazienti non staranno a guardare. Nelle Marche, per esempio, l’associazione AMISTOM, insieme a FAIS, AIOSS e AISTOM ha deciso di indire l’iniziativa NOGARAXSTOMIA il 15 e 16 febbraio, la stessa che in dicembre aveva riscosso grande successo accendendo i riflettori sulle criticità legate alla gara.

“Con questa iniziativa intendiamo sensibilizzare il nostro Presidente di Regione riguardo la procedura di gare d’appalto per presidi ed accessori attinenti persone portatori di stomia, sostiene Sandro Fuselli, presidente della AMISTOM. Riteniamo che tale gara vada a ledere la libera scelta del prodotto a noi più congruo, creandoci non pochi problemi che poi andrebbero a ripercuotersi in primis sulla nostra salute, e di conseguenza nel SSN con un aumento di richieste di cure e quindi di spesa. Chiedo quindi a tutte le persone interessate direttamente e non di partecipare a questa iniziativa.”

By | 2020-02-03T15:19:49+01:00 Febbraio 3rd, 2020|Articoli|Commenti disabilitati su Regione Lombardia cancella la gara per i presidi per stomia. La FAIS: atto importante per i diritti degli stomizzati. Lombardia esempio per le altre Regioni.

Associazioni aderenti alla FAIS

Scrivi alla FAIS

Chiama la FAIS

Iscriviti alla Newsletter FAIS

Articoli recenti